Preghiere

PREGHIERE

Preghiere: la spiegazione classica che troviamo in giro è: “chiedere in atteggiamento di umiltà, supplica, sottomissione e magari in ginocchio con le mani giunte, un qualcosa che possa soddisfare una necessità.

Tuttavia, quanto è stato affermato sopra è vero solo per il 5%, cioè “CHIEDERE”. Il resto possiamo metterlo tranquillamente da parte, in tutta sicurezza.

PREGHIERE

In questo spazio cercherò di dare una risposta a queste 4 domande.

  1. Che significa Pregare?
  2. A chi pregare?
  3. Perché devo pregare?
  4. Dove devo pregare?

Senti il bisogno di una soluzione valida ed efficacie?
“Se in qualsiasi momento avessi bisogno del supporto professionale, ti suggeriamo di visitare i nostri servizi di Consulenza Angelica.”



CHE COSA SIGNIFICA LA PAROLA PREGHIERA?

Essa significa “CHIEDERE”; semplicemente “CHIEDERE” liberi da aspettativa e prepotenza. Di fatto, l’aspettativa è un moltiplicatore di emozioni, e sappiamo benissimo che l’aspettativa, al 90% dei casi crea frustrazione. La prepotenza è un atteggiamento di chi è debole e sà, in un modo o nell’altro, che quello che sta chiedendo non gli verrà concesso.

Quindi, durante la pratica della preghiera cerchiamo di restare lontani da queste 2 parole.

A CHI DEVO RIVOLGERE LE MIE RICHIESTE?

Questo dipende dalla situazione o dalle proprie credenze religiose. Possiamo rivolgere la nostra Preghiera, ad esempio a:

  • a Dio
  • agli spiriti guida
  • ad Allha
  • a Maometto
  • ad una figura materiale come le statue
  • ai fantasmi
  • Dentro di noi (scelta saggia).
  • Agli Angeli Custodi

Perciò sentitevi liberi di dedicarla a chi più vi aggrada.

PERCHE’ DEVO PREGARE?

La preghiera, fatta in un certo modo, attiva dei meccanismi energetici ed emotivi così potenti da materializzare ciò che in quel momento stiamo chiedendo; tanti lo chiamano Miracolo. Tuttavia, molte volte la materializzazione della nostra richiesta non avviene nei tempi che ci siamo immaginati, ma con una buona attesa, tutto arriva.

DOVE DEVO PREGARE?

Normalmente siamo abituati, per i vari condizionamenti religioso o spirituali, a rivolgere le preghiere all’interno di strutture religiose di vario genere, tuttavia esiste un’altra realtà.

Il miglior Luogo per esercitare la pratica della preghiera è l’Ovunque, uno spazio infinito che troviamo dentro e fuori di noi.

Ricordate cosa scrisse San Tommaso nel suo Vangelo definito Apocrifo?

Preghiamo dentro di noi e nel silenzio ascoltiamo la parola di D’io.

San Tommaso affermò che non abbiamo bisogno di Chiese per pregare, il regno di Dio è dentro di noi.

UNA ANTICA INVOCAZIONE

Una fantastica traduzione di un antico testo: dicono sia egizio, chi lo sà, ma una cosa è certa….. fu scritto in DIO.

Adesso credo tu sappia a chi rivolgere le tue preghiere.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.