Pratiche sciamaniche di Guarigione

PRATICHE SCIAMANICHE DI GUARIGIONE

Pratiche sciamaniche di Guarigione: le pratiche sciamaniche di guarigione sono tra le più antiche forme di autoguarigione, di evoluzione spirituale e di sviluppo dell’essere umano, su questo pianeta.

E’ come dire che in ognuno di noi esistono aspetti e qualità sciamaniche, così come le memorie profonde di qualcosa che già conosciamo perché la nostra specie lo sperimenta da sempre, per cui lo abbiamo tutti un po’ di sciamanesimo anche nel nostro DNA come esseri umani.

PRATICHE SCIAMANICHE DI GUARIGIONE: “LA TECNICA CERIMONIALE”

Ogni cerimonia spirituale è un rituale sacro ( individuale o di gruppo) di origini ancestrali , che crea
uno spazio protetto e guidato dove poter sperimentare una più profonda connessione con sè stessi, con la natura, con l’ amore, con la verità, con tutti gli altri esseri , e con tutto ciò che ci serve riconoscere, elaborare , trasformare , integrare della nostra vita , per poterla vivere al massimo del nostro potenziale del momento .

Pratiche sciamaniche di Guarigione: attraverso i rituali in cui si assumono piante con particolari proprietà energetiche e chimico-fisiche che espandono le capacità di essere un tutt’uno con la propria coscienza divina, come la consapevolezza e la percezione della realtà.

Si può viaggiare in profondità dentro sè stessi, dentro il proprio inconscio, dentro la propria Anima, dentro il proprio Essere e dentro le esperienze della propria vita, per comprendere meglio la risposta a tante domande su noi stessi e sull’esistenza, per risolvere disarmonie e disequilibri su tutti i livelli di cui siamo fatti (il livello mentale, il livello emotivo, il livello fisico ed il livello energetico). Sviluppando quindi la capacità di vivere bene, in armonia ed in equilibrio con noi stessi, con gli altri, e con tutta la realtà.

Conoscendo e migliorando così i nostri talenti innati, imparando a dare forza ai nostri aspetti di luce e a risolvere le nostre ombre interiori come paure, credenze autolimitanti, esperienze non ancora del tutto elaborate che appesantiscono in qualche modo il nostro percorso .

La tecnica cerimoniale consiste nel ritualizzare con sacralità e con presenza di coscienza , ogni elemento di questo viaggio interiore vissuto grazie alle piante di potere, rendendo anche onore allo spirito della pianta e a tutta la natura spirituale dell’Esistenza.

PRATICHE SCIAMANICHE DI GUARIGIONE: La Cerimonia

La cerimonia che creiamo io ed il mio compagno sciamano Andrea, comprende elementi dello sciamanesimo della foresta amazzonica (Brasile e Perú), della dottrina del Santo Daime, del Pranayama e del lavoro Yogico con il respiro e con il corpo , più elementi della danza , della musicoterapia e della cristalloterapia, unitamente alle consapevolezze spirituali ed esoteriche di varie antiche culture e popoli (Atlantide , Egitto , Celti etc ).

È infatti una fusione della nostra esperienza , dei nostri talenti, della nostra visione e del nostro sentire personale, dove confluiscono percorsi personali diversi ed integrati.

Ed ogni cerimonia si co-crea insieme a tutti i partecipanti, diventando un evento unico ed irripetibile e sempre diverso, che specchia la nostra Essenza e natura individuale e collettiva al tempo stesso .

Per cui ognuno è il benvenuto con il suo contributo, con la sua unicità, e con il suo apporto personale e l’esperienza è adatta a tutti gli adulti, anche chi è alla prima esperienza sciamanica o di lavoro interiore.

PRATICHE SCIAMANICHE DI GUARIGIONE E LE PIANTE DI POTERE O PIANTE MAESTRE

pratiche sciamaniche di guarigione

Le piante di potere sono alleati degli Sciamani, dei guaritori spirituali, come di tutti gli esseri umani dalla Terra.

La cerimonia sciamanica con il potere delle piante, è tra gli strumenti energetici più potenti ed a
maggior potenziale di autoguarigione, di evoluzione e conoscenza di Sè, disponibili per l’essere
umano.

Nella tradizione sciamanica si dice che le piante maestre sono per tutti, ma che non tutti sono per le
piante maestre. Le piante permettono e sostengono un profondo viaggio dentro sè stessi, dentro la realtà e la vita stessa, aiutandoci a riconnetterci al nostro reale potenziale di Saggezza, Amore, Benessere, Abbondanza, Pace,Serenità, Pienezza.

Queste piante crescono in modo naturale e spontaneo in diverse parti del pianeta e sono piante
enteogene, favoriscono cioè la connessione interiore con la dimensione spirituale dell’Esistenza.

PRATICHE SCIAMANICHE DI GUARIGIONE : un pò di storia

Il termine enteogeno è stato coniato nel 1979 da un gruppo di etnobotanici e studiosi di mitologia (Carl AP Ruck, Jeremy Bigwood, Danny Staples, Richard Evans Schultes, Jonathan Ott e R. Gordon
Wasson), per sostituire l’utilizzo di lemmi quali “allucinogeno” (utilizzato anche da Aldous Huxley a
proposito delle sue esperienze con la mescalina descritte in “The Doors of Perception” nel 1953) e
“psichedelico” (un neologismo coniato dallo psichiatra Humphry Osmond, che significa “che rende la mente manifesta”).

Enteogeno: Neologismo derivato dal greco ἔνθεος (entheos → “avere” Dio [theos] dentro [en])
e γενέσθαι (genesthai →generare).

Significa letteralmente “ciò che genera Dio (o l’ispirazione divina) all’interno di una persona”: liberamente tradotto può essere inteso come “divinamente ispirato”.

Carl Ruck et al. hanno argomentato che il termine “allucinogeno” era inopportuno per queste piante
che vengono utilizzate a scopo meditativo ed introspettivo con fini benefici e che hanno proprietà benefiche, e che non creano quindi esperienze di delirio e/o follia e disconnessione dalla realtà come gli allucinogeni, ma portano più in connessione con la vera comprensione della realtà.

Trovarono inoltre inopportuno il termine “psichedelico” in relazione a queste piante, in quanto questo termine è usato in relazione ad esperienze di “sballo” tipico delle sostanze droganti utilizzate come droghe da “divertimento” nel periodo degli anni 60′ in tutto il mondo, mentre queste piante non creano dipendenze nè viaggi immaginari, ma sono anzi utilizzate anche per purificare e liberare dalle dipendenze tossiche e dannose ( come la dipendenza dall’alcool, dai farmaci, dalle droghe, oppure dipendenze emozionali).

Pratiche sciamaniche di Guarigione: gli enteogeni naturali sono quindi piante che favoriscono esperienze mistiche e spirituali . Per questi motivi sono usate in tutti i continenti da millenni da numerosi popoli con tradizioni sciamaniche o da parte di religioni organizzate.

Sono chiamate anche piante maestre perché insegnano a vivere meglio, ed insegnano come funziona realmente l’esistenza, permettendo di imparare l’arte della gioia, della saggezza, del saper vivere bene.

Lo insegnano sia indirettamente attraverso le profonde consapevolezze che favoriscono, sia anche direttamente con la loro anima di antichi spiriti incarnati anche loro su questo pianeta ( anche se sotto forma di piante), per essere al servizio dell’evoluzione umana.

Nelle società del passato ed in quelle che fino ad oggi adoperano queste piante, rappresentano un importante mezzo per l’incontro con il proprio mondo spirituale, per creare maggiore connessione con gli altri, soprattutto per fini terapeutici di cura.

PRATICHE SCIAMANICHE DI GUARIGIONE E BENEFICI

pratiche sciamaniche di guarigione

  1. Scoprire e/o ritrovare talenti e capacità e comprendere come utilizzarli al meglio per noi e per gli
    altri.
  2. Pulizia e rigenerazione e ricarica fisica,energetica,emotiva e mentale.
  3. Sviluppo della creatività, miglioramento della capacità di elaborare e di
    comprendere ,miglioramento delle facoltà intellettive di presenza,centratura,chiarezza e gestione di informazioni da parte di tutti i cervelli del nostro corpo (cervello della testa, cervello del cuore e cervello dell’intestino).
  4. Aiuto per dolori e sintomi fisici cronici.
  5. Liberazione da dipendenze fisiche,emotive e/o mentali.
  6. Aumento dell’ energia vitale,dell’equilibrio psico-fisico in generale e  aumento e riequilibrio anche dell’energia sessuale.
  7. Elaborazione ed integrazione costruttiva del passato, capacità di fluire nel presente e di fidarsi ed affidarsi al futuro.
  8. Aumento della connessione con la natura,con la vita,e con noi stessi,per sviluppare una sempre più ampia capacità di accertarci, amarci, esprimerci e vivere soddisfatti e felici con noi stessi e con gli altri .

SPIRITUAL COACH: Sara DUÉ 
-> Scopri di più sul potere della guarigione sciamanica <-

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *