Messaggio Angelico Giornaliero

Messaggio Angelico Giornaliero


CARTA 1:

Sintonia

Padre Celeste, da oggi in poi trasmetterò nell’etere il richiamo della mia anima e Tu dovrai rispondere attraverso il ricevitore del mio silenzio.

Come meta, risorsa o passo: armonia, connessione, ascolto, empatia, sintonia con se stessi, con gli altri, con la natura, con la vita, con Dio.

Come ostacolo: mancanza di sintonia, disarmonia, disconnessione, senso di separazione, incapacità di ascoltare e comprendere se stessi o gli altri.

Mantieniti in sintonia con la Forza Magnetica Divina. Pensa di continuo a Dio e lui sarà sempre con te, ovunque andrai.

Allora tutti i tuoi buoni desideri, persino quelli che si sono formati nel tuo lontano passato, si concretizzeranno.

Nella sintonia con la Fonte Infinita, comprenderai di essere fatto a Sua immagine e di possedere ogni Sua qualità.

Sperimenterai te stesso come il Creatore, dotato di infinito potere.


CARTA 2:

Fluidità

Fa che io non sia un rudere psicologico timoroso del cambiamento. Aiutami a fluire gioiosamente nella vita, in armonia con i miei simili, con la natura e con Dio.

Come meta, risorsa o passo: flessibilità, accettazione, fluire con la vita, apertura al cambiamento, disponibilità a mettersi in gioco, rinnovamento, rilassamento, non attaccamento, abbandono al Divino.

Come ostacolo: mancanza di fluidità, rigidità, contrazione, abitudini, attaccamento, giudizio, dogmatismo, eccessivo attaccamento al passato e alle tradizioni, paura del cambiamento.

Bisognerebbe abbracciare con coraggio i cambiamenti positivi. Finché le speranze di miglioramento saranno contrastate dalla paura di realizzarle, la mente non troverà mai pace.

Perché vuoi essere un rudere psicologico? Di’ a te stesso: ” come è interessante tutto questo, con i suoi alti e bassi, le risate, gli eventi terrificanti e persino l’apparente ineluttabilità di un salto nel precipizio!” L’infinito è sempre nuovo.

Grazie all’infinita bacchetta magica di Dio che rinnova la vita, Egli fa sì che ogni cosa si esprima e si riplasmi continuamente.

Il Regista Cosmico di questo grandioso film della vita continua a cambiare le scene, per mantenerlo sempre interessante.

Accetta il cambiamento come l’unica costante della vita. Abbandonati a Dio.



CARTA 3:

Espansione

Il mio corpo è l’universo. Sono il respiro astrale che dà vita a tutte le cose. Sono la grande vita che pulsa come piccola vita nel mio cuore. La perfetta luce di Dio è presente in ogni parte del mio corpo.

Come meta, risorsa o passo: apertura, accoglienza, crescita, sviluppo, cambiamento, generosità, visione più ampia, identificazione con il Sé.

Come ostacolo: contrazione, chiusura, egoismo, attaccamento, ristagno, paura del cambiamento, visione ristretta, identificazione con il corpo e con le piccole cose della vita, autolimitazione.

La gioia Divina arriva con l’espansione del Sé. La sofferenza, invece, è il frutto dell’egoismo, di un ego che tende a contrarsi.

L’abbandono assoluto permette all’anima di espandere la propria coscienza, come un’illimitata sfera di luce, fino a comprendere l’onnipresenza.

La beata espansione dell’anima porta con sé un controllo sempre maggiore, non soltanto su se stessi, ma su tutta la materia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.