Le 5 ferite -New Generation Life e Spiritual Life Coach Italia

Le 5 ferite

Le 5 ferite

Molti fattori della nostra realtà ci impediscono di vivere nel migliore dei modi la nostra dimensione. La mancanza di gioia di vivere, la svalutazione o la rinuncia, potrebbero essere associate a una o più delle 5 Ferite Emotive o Ferite Animiche. Quanto detto prima ci documenta come tutti i problemi di natura fisica, emozionale o mentale derivino da queste 5 ferite Emotive o Animiche. Tuttavia, esse dimostrano velatamente la via della guarigione. naturalmente.

Grazie alla Lettura delle 5 ferite emotive imparerete a riconoscere le maschere che quotidianamente indossiamo per nascondere la causa del problema che ha generato il conflitto, il dolore o la sofferenza .

Le 5  ferite e le equivalenti maschere: inoltre.

  1. Il rifiuto con la maschera da fuggitivo.
  2. L’abbandono con la maschera da dipendente.
  3. L’umiliazione e la maschera da masochista.
  4. Il tradimento e la maschera del controllo.
  5. L’ingiustizia con la maschera del rigido.

 

Info e Prenotazioni.

Siamo a tua disposizione per aiutarti a Guarire dalle 5 ferite Animiche. inoltre

I vantaggi:

  • Riconoscimento e guarigione delle Ferite Animiche.
  • Miglioramento dello stile di vita.
  • Soluzione dai molti problemi ad esse associate.

Come si sono create? Certamente.
Le 5 Ferite Emotive o Animiche, si attivano interagendo con le persone più vicine a noi, solitamente dai genitori in modo inconsapevole. Molte volte loro stessi furono oggetto di questa dinamica nella loro infanzia. Tuttavia non avendola risolta, la trasmettono automaticamente e incosciamente ai propri figli. Quindi, l’origine di queste emozioni non risolte, risale alla fanciullezza, a quelle ferite emotive determinate dalla nostra prima esperienza con il mondo esterno, che non siamo stati in grado di guarire. Le 5 Ferite Animiche sono situazioni dolorose dell’infanzia che suggestionano la nostra personalità adulta, chi siamo e il modo in cui affrontiamo gli eventi.

Inoltre la paura di rivivere il dolore di questi traumi ci induce a portare svariate maschere che non faranno altro che impedire i nostri movimenti nella vita. Ad ogni modo, il primo passo per la realizzazione dei propri desideri e della propria felicità sta nel riconoscere e guarire le ferite Emotive o Ferite Animiche. Perciò più tempo passa, più si faranno profonde e più sarà difficile riconoscerle e guarirle. sebbene.

Riassumendo: inoltre.

Prima Ferita Emotiva o Ferita animica: perciò.
Ferita: Abbandono. Di conseguenza.
Maschera: Dipendente.
Genitore: Sesso opposto.
Paura: Solitudine.

Seconda Ferita Emotiva o Ferita animica: naturalmente.
Ferita: Rifiuto.
Maschera: Fuggitivo.
Genitore: Stesso sesso.
Paura: Il Panico.

Terza Ferita Emotiva o Ferita animica: di conseguenza.
Ferita: Umiliazione.
Genitore: di solito la madre o di chi si occupa del progresso fisico.
Maschera: masochista.
Paura: la libertà.

Quarta Ferita Emotiva o Ferita animica: inoltre.
Ferita: Ingiustizia.
Maschera: Rigido.
Genitore: Stesso sesso.
Paura: la freddezza.

Quinta Ferita Emotiva o Ferita animica: perciò.
Ferita: Tradimento.
Maschera: Controllore.
Genitore: Sesso opposto.
Paura: separazione, ripudio, distacco.

 

Avvertenze

La Consulenza in questione, non svolge attività diagnostiche, non prescrive farmaci e non si sostituisce alle figure Mediche Ufficiali di riferimento. Può invece rivelarsi un valido aiuto, sostegno e integrazione ad un percorso evolutivo personale. Nel caso in cui usaste tale strumento, che è un vostro diritto, gli autori non si assumono alcuna responsabilità delle vostre azioni.


Le 5 ferite

The following two tabs change content below.
Ciao! Sono Michela Antifora, la CoFondatrice di New Generation Life e Spiritual Life Coach. La nostra missione, insieme al Fondatore Luigi Zaccaro, è di aiutarvi a riscoprire chi siamo e quindi a guidarvi nel prendere le decisioni migliori per la Crescita Spirituale. Conosciamoci nell'area commenti di questo articolo!

Ultimi post di Michela Antifora (vedi tutti)

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × tre =