Cibi e Vibrazioni - New Generation Life e Spiritual Life Coach

CIBI E VIBRAZIONI

Cibi e Vibrazioni: in questo articolo tratteremo la stretta relazione fra FREQUENZE, VIBRAZIONI E CIBO.

Come mai determinati alimenti sono più salutari di altri e quali sono gli effetti sul nostro organismo?

La vita è movimento e azione, senza i quali otterremo la stagnazione, il fermo.

Il corpo umano è formato da diverse frequenze (ENERGIA => FREQUENZA => VIBRAZIONE), ognuna delle quali ha un ruolo importante per il funzionamento corretto dello stesso. Una distorsione della frequenza crea la famosa problema o Malattia.

(Può Interessarti l’articolo “Guarigione Emozionale“)

Esempio tra cibo e vibrazioni

“Supponiamo che la pelle umana sana abbia una frequenza pari a “1”, e che ad un tratto, per vari motivi, la stessa cambi di stato in una pelle difettosa. La pelle malata per essere tale, deve avere una frequenza differente dalla pelle sana, cioè deve passare dalla frequenza “1” in una diversa, ad esempio 0,01  0ppure 1,001 “.


Senti il bisogno di  una soluzione alle tue Difficoltà?
“Se in qualsiasi momento avessi bisogno del supporto professionale, ti suggeriamo di visitare i nostri servizi di consulenza Angelica.”



Di fatto, ogni cosa ha la sua frequenza, perciò per mantenere quella energia costante, dobbiamo alimentarla con la sua stessa copia, ne più ne meno.

Cibi e Vibrazioni: “Fa che la tua ALIMENTAZIONE sia la tua CURA”.

Quali sono gli alimenti a bassa vibrazione, frequenza o energia? Quali sono quei cibi che tolgono energia anziché dare energia?

Prendiamo in esame la carne.

La carne è uno dei nutrimenti più utilizzati al mondo, esso ha la straordinaria capacità di modificare in senso negativo la vibrazione del nostro corpo. Esso è impregnato di frequenze moto basse. In sostanza, la carne (pesce incluso) è nella top 5 della classifica dei cibi a basso contenuto vibrazionale.

Tempo fa abbiamo parlato della MEMORIA DELL’ACQUA e tutti noi, animali compresi, siamo fatti del 60% minimo di ACQUA.

La carne sulle nostre tavole è il cadavere di un essere che era metabolicamente attivo, di seguito un piccolo cenno.

CIBI E VIBRAZIONI

La carne è uno degli alimenti alla base della dieta mondiale (quasi mondiale). Per renderla tenera e digeribile, dopo la morte dell’animale, si fa ricorso al processo di frollatura.

Vale a dire il disfacimento cellulare che prelude alla vera e propria putrefazione, con formazione di tante sostanze tossiche.

Tali sostanze sono sono le ptomaine (o alcaloidi cadaverici), provenienti dall’azione dei batteri su sostanze proteiche, lipidi ecc.. Le più note sono scatolo, indolo, putrescina e cadaverina.

Per questo motivo ne deriva la necessità di sottoporre le carni destinate al consumo a metodi che le rendano inodore, di bella vista e conservabili (congelamento, essiccamento, affumicatura, salatura, inscatolamento).

Secondo voi, un animale ucciso, anche con i metodi più intelligenti, quando muore che informazioni trasferisce a tutto il suo corpo?

Semplice, informazioni a bassissima vibrazione, delle frequenze vicinissime allo zero, quindi ZERO energia vitale.

CARNE FROLLATA PRIMA DEL TRATTAMENTO ESTETICO DI BELLEZZA PER LA TAVOLA

Passiamo agli alimenti ad alto contenuto vitale:

Quali sono i cibi con le frequenze benefiche?

Gli alimenti ad alto contenuto vibrazionale sono frutta, ortaggi, legumi e verdura, possibilmente non cotti. Come abbiamo detto in precedenza la frequenza crea la forma, ricordate l’esempio della pelle?

Quindi una data frequenza è capace di gestire le emozioni, di guarire o ammalare. Naturalmente non ho con me l’enciclopedia dei cibi abbinati ai vari organi del corpo, ma posso, dopo ore di ricerca,  illustrarvi degli esempi illuminanti, capaci di tracciare la strada verso una vita longeva, armoniosa e ricca di benessere.

Spero che questo articolo possa fare la differenza nella vostra vita e che l’immagine sottostante accenda la via verso il benessere supremo. L’immagine vale più di 1000 parole.

Cibi e Vibrazioni - New Generation Life e Spiritual Life Coach

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.